Rate this Content 0 Votes

Vorresti sconfitto gridare

e balzare di sedia in sedia

per sfogare, nemico, l'impotenza

sui volti svanendo il tuo sguardo.

 

Un torbido spiraglio ti vede

quando ripensa l'occhio, un po' amaro,

che l'uomo da sempre t'è avverso.

 

Non illuderti: pace

è parola, nuda, impotente,

un gemito, l'ultimo

gemito

del silenzio.

 

(1985)