Rate this Content 0 Votes

Vita e travaglio

tra umori di sassi sudati

paventano il muoversi

di fiere antiche.

 

Bambino, con te fu

l'umanità bambina

che piativa, nel folto

dei rami, segni e benedizioni.

 

Conchiglie chioccolanti

si frangevano al passo umano,

anche allora aprole di guscio,

seppur nuove.

 

Briciole nelle mani

polverano impotenza.

Ora come allora fossili parole

forse

uniscono padri e figli.

 

Ancora silenzio greve e involuto

aggruma, unico, infanzia e memoria:

frammento di comunanza

coi tuoi padri di carne e di sangue.

 

(1987)