Rate this Content 0 Votes

Ali di corno ed ebano incise

a mitologiche,

liberano il peso immanente

dei pensieri

sacri o tristi, nel vieto

fermo d'inverno.

 

Perché è nel giallo fogliare

tra rombi turchesi, occasione

speranze, non spessore la

siesta, paga del giorno

forse o della notte

 

passata a pescare su melma

granuli per dire "Niente"

Sapere ballare al soldo del vento

così racconta la brezza -

oh, dolce economia del salice ingraziante -

uomini stufi d'inganni.

 

Ma chi sei tu, penna per dire

i recessi limacciosi,

fanfaluche apprezzate al bel mondo

per arte di ?

 

E che forse vorresti coltelli

atti a incidere come propria natura

mentre filippini con mani

praticano ferite di sangue?

 

S'ha beneficio di stampa

ed eredità di legge solo

quando il continuo basso incedere

esplora anatomie dei

propri meati.

 

Perché forza sbrodoli e non

diminuisca pressione, falso silenzio

è d'uopo, facile memore

nero e giallo sotto il Trono.

 

Sopra, il Reale è coperto,

ruvida, non lenzuolo che disegni

una forma per, trasparenti,

lasciare, indovini, l'amaro del senso,

dell'impotenza ricamata sul fiocco

nastro, orpello capilleo al tatto.

 

(1987)