Rate this Content 0 Votes

Vedremo in eterno il ghiaccio e il fuoco

stupefatti, impotenti. Non

comunicare è la roccia dove

pulviscoli rotolano, rotolano

senza giungere a valle.

 

Non sapere o non volere in

artigliando quel vago senso d'esistere,

è metafora perdente in castelli di Scozia

al verde dei prati contro la roccia.

 

Essere torri, curve e abbattute,

i merli adunchi, povere dita che

agitano volontà lontane.

 

Neanche il terso nuvolìo vale

a smagare l'incanto realistico:

hai perduto e l'inizio è vietato.

 

(1987)