Rate this Content 0 Votes

Le storie scritte nelle storie

sono sempre più medesime,

libri autunnali battuti dalle ore.

 

Quando caddero campane

senza rullio di Hokker

anche il finnico rise.

 

E la sfera è più levigata

il centro più seta

carte di riso e ikebana.

 

Se questa putrescenza

ricercata da una sola storia,

il cammino impossibile,

 

avesse la parola di nuvola

uniforme a schermare il sole

e rotta umanità a scaldarsi,

 

la geniale idea del riso

latrerebbe sulle agonie fogliari,

precipitazioni innocue, tutte intarsi

interiori.

 

Certo smetteresti le ansie di tutti

e comportamento chiuderesti il tempo,

culti solari e mitraici.

 

Secca pur troppo è la difesa:

senza vento e distese d'erba

a che vale accendersi?

 

(1988)