Rate this Content 0 Votes

Quando intimo resta l'incendio

e la domenica immerso nel bagno

caldo del rilasso allotta le parvenze

fiori increscono impersonali sul resto.

 

Non sai che amori pigliare

e il muscolo che divide

gambe e addome significa

l'alterno pulsare.

 

Non sai più ridire le consuete delicatezze

e bianco diventa il piumaggio

senza aver messo linfa nuova

in guance rosee, origo di vita.

 

Et hic manebunt i sassi di casa

che stridono le onde dello stagno.

È allora che chiedi. «Che cosa ispirare

o senno del poi, bionda farfalla

 

appoggiato al telefono a guardare

lontano, che sai la vita

e oscura e intuisci l'esplodere

dentro morbosi circuiti.

 

che stampano oscurità.

 

E che dire del sole

levarsi sul bianco di corda?

Non c'è parola

che assaggi il suo tempo

e folle cuore dica quel che non è:

 

che non sai più che proferire

che l'arido tempo è arrivato

che il senso è nel mezzo

scoccato

e distrutto il confine

spacciato ha l'amore.

 

(1988)