Rate this Content 0 Votes

Non riuscire a resistere

tarpato alla finestra e alla

griglia che oppone quel sonaglio

 

di samba, parola straniera,

densa nell'occupo mente locale

e divertiti dei.

 

Scaldare sangue su ghiaccio

e monti e cubetti non è

certo come mangiare aragoste.

 

E poi dire del blu: «Non mentiva»

perch'era solo nobile.

Così si dibatte il dilato del tempo

 

per sempre prossimo senz'esserlo presto,

per l'ultima volta, ero come l'altrieri

ma perde sorriso chi a lato

 

si mette a contare quei passi di danza

cercandoli veri, insaputo d'essere lui

a rovinarli ché ballo non  chiede di studio.

 

(1988)