Rate this Content 0 Votes

Sapevi il curvo di pelle

Per sostanze intuite

Non per palpari nivei

O visioni di vero.

 

L'iride ti sorrise allora

E la luna a finestra sul tetto

Si sporgeva per conoscere,

Lenta ruota di cielo.

 

Veramente trovasti il quadrato

Senza sapere del cerchio intuendo

Che nulla al mondo si spegneva

 

Senza un soffio d'anima,

il sangue sotto la pelle

circolava come linfa vitale.

 

21 Ottobre 1999