Rate this Content 0 Votes

Colla il timone

Di barca inusente e

Fissa ribolla a West,

bel Nearco,

ché oggi non nulla

si svescia e

dai tuoi occhi riesce

un filo di bava sottile.

 

Ma tu sballottato

I tuoi muscoli adombri

E vivo sul ponte

Torci nel plastico

Vento

Un plastico busto.

 

Chi sei, pari dire,

a volermi desnudo

solcare la scia

e non viverne un ette

e non prendere sciami

di peste gelata?

 

Tremòla, faraglio,

tremòla intemuto,

e segui la rotta

anche quando non sai

dove il vento ti porta.

 

07/07/2003