Rate this Content 0 Votes

Vellicatis nimbulae areole,

o Nearco, condottiero subsidiale,

su parete di pelle verticale,

ove affacciasi il radioso saluto

 

che agli occhi s'approssima astuto,

e, umido, estrema un concerto

finale, di senso nascosto e vitale

biondo come di sale cespuglio,

 

che accorda e armonizza morbide

curve in penombra, chiuse tra linee,

ninfee di sinfonie e profumi;

 

miele e informale, niveo alveo

ove s'incava il canale che accoglie

una lacrima salsa espulsa, infinita,

escrescenza d'impossibile amore.

 

 

11/05/10