Rate this Content 0 Votes

Le tela lucide e aride di sudore

incorrisposte invidiano la forma

distesa quasi in pretesa di estatica

attrazione, atteggiata a canto ilare.

 

Eppure, Nearco, ci conducesti, tu, ductore

immemore, a traverso di mària inesplorata

in vista di fragili isole anch'essa estatiche

e sospese, come mente in giudizio.

 

È forse la chioma, bianca, la tela

che tessé il viaggio, di ipso colore

di vacue ciglia e radi cespi;

 

colei che dietro la pupilla attenta

catturò le tentacola fatigate da una

questa troppo acuta e grave

per esser di vivente ausilio?

 

 

11/05/10